HO SCRITTO UN E-BOOK
Newsletter
TOP
arredamento bagno in gres porcellanato Flaviker

Tendenze ceramica a Cersaie 2018: l’arredo bagno in gres porcellanato

Avete letto bene: il gres porcellanato non è più solo ceramica da rivestimento ma diventa vero e proprio arredo bagno. Le grandi lastre in basso spessore permettono di rivoluzionare i concetti stessi di arredamento e rivestimento, fondendoli in un unico prodotto di design. Ma cosa significa arredare il bagno in gres porcellanato? Provo a spiegarvelo.

 

Torno ancora a raccontarvi pezzi di Cersaie 2018, sì, perché – ormai lo avrete capito – si tratta dell’evento più importante del settore, e le sue tendenze dettano le regole dell’anno seguente. Ho raccolto idee e suggestioni che animeranno i miei post ancora per un bel po’.

Stavolta ho pensato di capovolgere il punto di vista, e vi parlo di gres porcellanato non (solamente) in qualità di rivestimento per pareti e pavimenti, dunque, ma come elemento decorativo e d’arredo. In questa ultima edizione di Cersaie l’ho visto infatti utilizzato in luoghi e forme originali e impensati: come rivestimento di ante di un armadio, per esempio, o come rivestimento interno di una cabina armadio. Come testiera del letto e come parete decorativa a mo’ di carta da parati (vi ho già parlato di “ceramica da parati”). Come mensola tagliata su misura a creare complementi d’arredo coordinati o come top di scenografici tavoli da pranzo (nella versione con spessore 12 mm, novità presentata da ABK Group).

In bagno, il gres porcellanato diventa arredo: lavabo, top per lavabo da appoggio, vasca, piatto doccia, ripiani sospesi. Tutto ciò che vedete in queste immagini è in gres.

 

arredare il bagno in gres porcellanato

BATH DESIGN by Flaviker (ABK Group)

.

Queste nuove tipologie di applicazione del gres sono consentite dallo spessore ridotto delle lastre – 7 mm in queste collezioni – e dalle avanzate tecniche di produzione a cui siamo arrivati in questi anni. Ma mi fermo un attimo per riassumere quali sono le caratteristiche di questo materiale così performante, e perché è perfetto sia come rivestimento sia come elemento d’arredo.

 

Perché il gres è un ottimo materiale per l’arredamento e i rivestimenti:

  • il gres è resistente alle alte temperature e alle bassissime temperature (è adatto quindi come top cucina o come rivestimento esterno soggetto a gelo);
  • è facilissimo da pulire, la sua manutenzione non crea alcun tipo di difficoltà;
  • resiste alle macchie e ai graffi, così come agli agenti chimici;
  • è un materiale igienico (una delle caratteristiche più importanti quando parliamo di bagno o cucina);
  • non assorbe nulla;
  • resiste a flessioni e carichi pesanti, non si altera;
  • resiste ai raggi uv, restando identico per sempre.
  • grazie alla stampa digitale, oggi può assumere infinite interpretazioni materiche.

 

Nello specifico, parlando di grandi lastre, il gres in basso spessore permette di:
  • rivestire qualsiasi elemento d’arredo non curvo: lavabi, mobili (fianchi di mobili o frontali di ante e cassetti), vasche da bagno, piatti doccia
  • realizzare mensole di dimensioni su richiesta da integrare nel progetto d’arredo
  • ricoprire rivestimenti esistenti senza demolizioni
  • rivestire grandi superfici con pochi pezzi

Date un occhio a questo video. Più sotto vi spiego meglio.

 

.

BATH DESIGN.

Un progetto completo per arredare il bagno in gres porcellanato

Tempo fa vi avevo anticipato che Flaviker (brand di ABK Group) aveva lanciato una linea di gres porcellanato in grandi lastre capace di rivestire gli elementi d’arredo del bagno. Questo progetto, in occasione di Cersaie 2018, è stato ampliato e presentato completo, declinato nelle differenti collezioni di Flaviker, Ariana e ABK stesso.

Bath Design è una linea di accessori e complementi d’arredo in gres porcellanato per il bagno: lavabi freestanding o da appoggio, ripiani e top sospesi, piatti doccia: tutti da coordinare con l’estetica di pavimenti e rivestimenti delle collezioni del brand, ispirate a pietra, legno, marmi e cemento.

Già pioniere per le soluzioni in grande formato di gres porcellanato, Flaviker ha da sempre anticipato le tendenze in merito a formati e innovative applicazioni della ceramica da rivestimento: il formato 160 x 320, ad esempio, è il più grande del mercato.

Guardate in questa foto l’elemento sulla destra: le mensoline tonde sono realizzate con le lastre di gres da 12 mm (collezione WIDE.12)!

arredo bagno in gres porcellanato

Flaviker (ABK Group) @ Cersaie 2018 – ph. BesideBathrooms

 

Allo stesso modo, potete immaginare anche altri modi di declinare il gres porcellanato come elemento d’arredo, a me sono venuti in mente questi:

  • panche e sedute per la zona doccia rivestite in gres
  • mensoline da utilizzare al posto della griglia doccia
  • ripiani da utilizzare come appoggio nella zona lavabo al posto dei pensili
  • lastre per rivestire mobiletti bagno incassati a muro: abbinandole al rivestimento del bagno si possono creare dunque dei mobili a scomparsa!

Che ne dite?

BATH DESIGN è il concept che permette di realizzare arredo bagno in gres porcellanato con le grandi lastre di Flaviker (le collezioni WIDE), abbinando i rivestimenti e i pavimenti in maniera sartoriale e personalizzata.

 

 

Vi lascio con le ispirazioni di Ariana Ceramica, sempre parte di ABK Group, che declina il progetto Bath Design adattandolo alle caratteristiche estetiche delle sue collezioni: in fiera ho apprezzato moltissimo l’effetto cuoio Chesterfield della nuova serie Worn.

 

arredo bagno in gres porcellanato

BATH DESIGN by Ariana Ceramica (ABK Group)

arredo bagno in gres porcellanato

Ariana Ceramica (ABK Group) @ Cersaie 2018 – ph. BesideBathrooms

Mi sono sempre occupata di arredo bagno, passando dalla produzione di box doccia alla gestione di uno showroom. Oggi per lavoro scrivo, di arredo bagno e non solo, su questo e altri blog di interni. Radici napoletane, occhi da orientale e un posto nel mondo da trovare.

Post a Comment